Curiosità su Tokyo

Curiosità su Tokyo

Chi più chi meno, chiunque visiti il Giappone noterà le stravaganze, le curiosità e le contraddizioni di questo paese. Compresi quelli che hanno poco spirito di osservazione. 

Il silenzio giapponese

I Giapponesi sono estremamente silenziosi, e infatti, la cosa che più li soprende (e infastidisce) quando viaggiano in altri paesi, soprattutto in Italia, è il tono di voce delle persone, generalmente molto alto. 

Questo gusto per il silenzio, a volte esagerato, li ha portati ad estremi quali proibire, in alcuni luoghi pubblici come la metro o il treno, l'uso del cellulare per fare e ricevere telefonate, incoraggiandoli a fissare gli schermi per giocare o ricevere messaggi. 

Vietato fumare?

Senza dubbio, una delle grandi contraddizioni che si possono osservare a Tokyo (e nel resto del Giappone) sono le leggi sul fumo. Mentre in alcune strade e parchi è vietato fumare, ci sono luoghi come i ristoranti, dove invece è permesso. Ancora più sorprendente è trovare vagoni per fumatori negli Shinkansen da Tokyo a Kyoto.

Estremamente ordinati

Ai giapponesi piace molto fare le file e, ancor di più, rispettarle. Non c'è da meravigliarsi se, camminando per strada vi fermaste e notaste che la persona dietro di voi si sia, a sua volta, fermata, aspettando che riprendiate a camminare. 

Bar con gatti e noleggi di cani

Nonostante amino gli animali, gli estenuanti orari di lavoro e le case estremamente piccole fanno sì che molti giapponesi scelgano di non avere animali domestici. Ma dato che a tutto c'è rimedio, per sopperire a questa mancanza, ricorrono ai bar con gatti e ai negozi per il noleggio di cani.  

Se volete fare qualcosa di tipicamente giapponese, dovrete abituarvi all'idea e pagare somme astronomiche: prendere a noleggio un cane a Odaiba costa 2.500 yen all'ora. Se volete che l'appuntamento sia perfetto, poi, potrete portare il vostro amico a quattro zampe a cena fuori, in uno dei tanti ristoranti con menù per cani presenti in città.

La bellezza e l'occidentalizzazione

Le giapponesi sono bellissime e alcune di loro sembrano quasi delle bambole, ma sono vere? L'unica cosa vera è che nessun viaggio a Tokyo sarebbe completo senza visitare il reparto femminile di un centro commerciale. La sezione di accessori posticci è infinita! 

L'articolo di punta è, sicuramente, la pinzetta "attacca-occhi"; un'invenzione rivoluzionaria per molte giapponesi, che possono finalmente realizzare il sogno di avere occhi dall'aspetto più occidentale. 

I bagni

Mentre i bagni tradizionali giapponesi sono dei semplici buchi nel pavimento, le toilettes più moderne dovrebbero essere usate con manuale d'istruzioni alla mano. Tavolette che si alzano da sole, zampilli d'acqua per lavarsi, asciugatura automatica, deodoranti per ambienti e musica sono diventati dei must. I bagni più moderni, presentano anche un lettore di schede e addirittura schermi per ascoltare la musica che vuoi o vedere fotografie.

I senzatetto giapponesi

Un fenomeno che dura fin dalla crisi degli anni '90 è l'alto numero di senzatetto. I vagabondi giapponesi vivono per strada ma non chiedono soldi e sono totalmente pacifici. Molti hanno con sé prodotti di pulizia, bicicletta, cellulare e gadget tecnologici. 

I distributori automatici

Sui treni, nella metro, per strada o nei parchi, in qualunque posto è possibile trovare due, cinque o dieci distributori automatici di bibite, tabacco e altri articoli. Senza dubbio, il Giappone è il paese dei distributori automatici! Un'altra stranezza è che il prezzo dei prodotti è sempre lo stesso, indipendentemente dal posto.